Terremoto, passa il decreto legge

By on 11 ottobre 2016

“L’ammontare totale” per la ricostruzione delle zone del centro Italia colpite dal terremoto del 24 agosto “è notevolmente più consistente” rispetto alla somma stanziata nel decreto legge varato oggi dal Consiglio dei ministri, pari a circa 300 milioni. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, spiega nei dettagli il decreto e precisa che, “la somma totale sarà di circa 3,5 miliardi per la ricostruzione degli edifici privati e di circa 1 miliardo per quelli pubblici. Si tratta di risorse aggiuntive già previste nella Legge di Bilancio che approveremo sabato prossimo”. E ancora il sottesegretario: “Il contributo della Commissione europea è massimo il 6% della spesa complessiva, il resto sono risorse nazionali”.

Il decreto approva gli interventi urgenti per le zone terremotate. In 53 articoli, fissa i capisaldi di tutti gli interventi necessari alla ricostruzione e al sostegno alla ripresa economica delle zone colpite dal terremoto. La struttura articolata e dettagliata del provvedimento ne fa una sorta di vademecum. Molteplici le misure di sostegno previste: risarcimento integrale per le case e gli edifici colpiti, prestito d’onore per il riavvio delle attività produttive, cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma, rinvio di imposte e tasse per quanti (singoli e imprese) documenteranno che l’impossibilità del pagamento è strettamente connessa al terremoto. Agevolazioni per i risarcimenti anche per le seconde case, task force per aiutare le imprese agricole dell’area.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *