Asl Roma2. A rischio decine di posto di lavoro.

By on 11 ottobre 2016

Comunicato stampa Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Roma e Lazio

 

Servizi amministrativi esternalizzati ASL Rm2: dichiarazione stato di agitazione e presidio dei lavoratori delle Cooperative Capodarco e Maggio 82. A rischio servizi e posti di lavoro.

 

In data 23 settembre u.s. la ASL Rm 2 con specifica deliberazione avente per oggetto l’indizione di una gara per l’affidamento del servizio di supporto amministrativo ex ASL Rm C, sta attuando l’ennesimo taglio di servizi ai cittadini e di posti di lavoro , con la solita assenza da parte della Regione che non rispetta gli impegni presi.

Lo dichiarano in una nota FP CGIL, CISL FP e UIL FPL di Roma e Lazio.

Si ricorda infatti che i citati servizi, svolti da circa 450 lavoratori delle Cooperative sociali Capodarco e Maggio 82, molti dei quali con disabilita’, erano stati oggetto di un approfondito incontro sindacale con la Regione e la ASL Rm2 nel maggio scorso nel corso del quale i rappresentanti della Regione e della ASL avevano dato ampie garanzie rispetto alla tutela del personale impiegato. In tal senso sono state ritirate, a seguito di una partecipata mobilitazione sindacale,  due deliberazioni che prevedevano tagli a servizi  e ricorso a lavoro in somministrazione e quindi estrema precarizzazione del personale.

Ad oggi invece le OO.SS. apprendono l’indizione da parte della ASL Rm2 di  una nuova procedura di gara per l’espletamento dei servizi amministrativi, con un ulteriore taglio rispetto alle risorse economiche previste nelle delibere precedenti. In questa circostanza ci si trova di fronte al taglio di un taglio.

Nonostante diverse richieste da parte delle Organizzazioni Sindacali di apertura di un confronto finalizzato a risolvere le gravi criticità, né la Regione Lazio né la ASL Rm2 hanno dato riscontro, dimostrando indifferenza nei confronti di lavoratori e cittadini.

Pertanto FP CGIL, CISL FP e UIL FPL di Roma e Lazio indicono lo stato di agitazione del personale delle Cooperative sociali Capodarco e Maggio 82 impiegato nei servizi amministrativi della ASL Rm 2  e comunicano che in data 19 ottobre dalle ore 9 alle ore 13 si terrà un’assemblea – presidio sotto la sede della Regione Lazio quale primo momento di mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori impiegati nei servizi a tutela del proprio posto di lavoro messo ancora una volta a repentaglio da tagli indiscriminati perpetrati da politiche miopi e poco sensibili a delicati temi sociali con  le relative ripercussioni sui servizi ai cittadini.

Il Responsabile Dip. III Settore della UIL FPL Roma e Lazio Pietro Bardoscia

Il Responsabile Dip. III Settore della UIL FPL Roma e Lazio Pietro Bardoscia

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *