Tiziana Cantone si toglie la vita dopo il video hot

By on 14 settembre 2016

La Procura acquisisce gli atti, al vaglio anche lo stalking – I pm partenopei acquisiranno tutti gli atti della causa civile intentata dalla stessa Tiziana dopo la diffusione dei video e valutano ora la possibilità che si possano configurare altri reati, dalla violazione della privacy allo stalking. Ancora non si sa se la giovane avesse presentato una denuncia contro l’autore, o gli autori, della diffusione in rete del video.

Quella brutta storia, iniziata come un gioco, era diventata un tormentone sui social e una condanna per Tiziana. La giovane infatti era entrata in depressione. I commenti sul web erano duri, categorici e le avevano cambiato la vita.

Tiziana aveva deciso di lasciare Napoli per rifarsi una vita e per un periodo si era trasferita in Toscana. Aveva anche avviato l’iter per cambiare identità. Proprio qualche giorno fa, inoltre, Roberta Foglia Manzillo, il difensore della donna, aveva ottenuto un provvedimento d’urgenza per rimuovere i filmati dal web, dopo aver citato in giudizio Facebook Ireland, Yahoo Italia, Google, Youtube e tutte le persone coinvolte. Secondo Monica Marrazzo, il giudice che ha seguito il caso, i video sarebbero dovuti essere eliminati molto prima, onde evitare di rovinare una vita.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *