Affida l’auto al parcheggiatole abusivo, i Vigili lo sanzionano e dispongono il fermo per 3 mesi.

By on 3 giugno 2016
Affida l’auto al parcheggiatole abusivo, i Vigili lo sanzionano e dispongono il fermo per 3 mesi.
In linea con le disposizioni antidegrado del Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca, da tempo a Roma la Polizia di Roma Capitale è impegnata al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi.
La stessa Piazza della Consolazione, alle spalle del Comando Generale, è purtroppo interessata al fenomeno, dove numerosi parcheggiatori, italiani e stranieri, tentano la loro attività, che viene regolarmente sanzionata dalle pattuglie itineranti.
In particolare, da mesi gli agenti tengono d’occhio un uomo italiano di circa 40 anni, con precedenti penali, spesso segnalato dai cittadini e sanzionato più volte, che però continua a gravitare nella piazza.
Due motociclisti del Gruppo Pronto Intervento Traffico, di passaggio alle 11.00 proprio a via della Consolazione, lo hanno visto e riconosciuto: l’uomo era alla guida di una Smart, appena affidatagli da un cittadino per un parcheggio; sperando di non essere visto, ha tentato di abbassarsi sotto il volante, ma il tentativo non è servito: i due agenti lo hanno fermato e oltre alla contestazione di “esercizio abusivo di parcheggiatore”, hanno aggiunto una sanzione ben più grave di “guida senza patente”, perché mai conseguita. Totale dei verbali contestati circa 6000 Euro.
A rimetterci stavolta però è stato anche il proprietario dell’auto che, fidandosi, aveva lasciato le chiavi all’uomo: tornato al parcheggio, gli è stato contestato un verbale per “incauto affidamento” a persona senza patente e un altro per la mancanza della revisione. Totale 558,00 Euro, più un fermo amministrativo del mezzo per 3 mesi, come previsto dal Codice della Strada: dovrà parcheggiarla senza poterla utilizzare fino a che i Vigili gli toglieranno i sigilli, a settembre.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *