Venezuela, Fabbriche occupate dal popolo e proprietari in carcere.

By on 15 maggio 2016

Ha annunciato che è “giunta l’ora” di “radicalizzare la rivoluzione”. Quindi, tutte le fabbriche che hanno interrotto la produzione saranno “occupate dal popolo” e i loro proprietari andranno in carcere. Nicolas Maduro, presidente del Venezuela, nel suo discorso trasmesso da radio e televisione, ha attaccato imprenditori e uomini d’affari, accusandoli di promuovere una “guerra economica”, e ha chiesto loro di smettere di “piagnucolare” per la mancanza di dollari. La situazione nel paese sudamericano è profondamente critica: dopo aver ordinato lo stato di emergenza per 60 giorni, continua a crescere la tensione, con manifestazioni contro il razionamento, avviato ormai da gennaio scorso, di cibo, carburante e assistenza medica. L’opposizione ha raccolto 1,8 milioni di firme in una petizione per chiedere le dimissioni di Maduro. Ma il Consiglio nazionale elettorale si è rifiutato – come accusa l’opposizione – di verificare le firme raccolte per impedire che il referendum si svolga entro l’anno.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *