L’incoerenza di Hollande contro il terrorismo.

By on 30 marzo 2016

L’annuncio da parte del presidente François Hollande dell’abbandono della riforma costituzionale sulla decadenza della nazionalità francese per chi viene condannato per reati di terrorismo, i francesi hanno assistito questa mattina al penoso epilogo di una storia confusa e imbarazzante. Tutto inizia il 16 novembre a Versailles, tre giorni dopo le stragi di Parigi. Davanti a deputati e senatori riuniti in Congresso, Hollande annuncia una riforma costituzionale che istituzionalizzi lo stato d’emergenza e soprattutto preveda appunto la perdita della nazionalità francese per i terroristi.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *