Multe ridotte del 30%: chi può beneficiarne e in quali casi

By on 27 agosto 2013

Polizia_informazionequotidianaIQ. 27/08/2013 – Un approfondimento della Polizia di Stato sulla normativa che introduce nuove modalità di pagamento delle sanzioni pecuniarie per violazioni al codice della strada

Dal 21 agosto l’automobilista indisciplinato, incorso in una sanzione pecuniaria per aver violato il codice della strada, può beneficiare di una riduzione della multa pari al 30%. La novità è stata introdotta con la legge di conversione del decreto 21 giugno 2013, n. 69 pubblicato nel supplemento ordinario n. 63/L della Gazzetta Ufficiale 20.08.2013, n. 194.

Per godere dello sconto, il trasgressore, proprietario del veicolo o qualsiasi altro obbligato in solido, deve pagare la multa entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale della violazione al codice della strada che prevede il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria.

Sul verbale sarà chiaramente indicato se il pagamento in forma ridotta è ammesso e l’importo da versare. L’interessato avrà anche tutte le informazioni per effettuare il pagamento secondo le modalità di gestione adottate da ciascun organo di polizia.

Una pagina del sito della Polizia di Stato offre approfondimenti su: cosa dice la legge, chi può beneficiare della riduzione, come e quando è possibile usufruirne, per quali violazioni è applicabile, come calcolare i termini, quali sono le modalità di pagamento per i verbali redatti dalla Polizia stradale.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *