Strage di Bologna : “Fare piena luce sugli aspetti del feroce atto terroristico non ancora chiariti”

By on 2 agosto 2013

strage_bolognaIQ. 02/08/2013 – “A trentatré anni dalla strage che sconvolse la città di Bologna e l’Italia intera, rivolgo il mio pensiero deferente e partecipe ai famigliari delle ottantacinque vittime e ai tanti feriti di quel barbaro attentato terroristico”.

E’ quanto ha scritto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato al Presidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna, Paolo Bolognesi.

“Il meditato ricordo di quegli anni che hanno insanguinato il Paese – ha continuato il Capo dello Stato – non solo costituisce un doveroso e commosso omaggio alle vittime, ma è volto a diffondere e condividere con le giovani generazioni, che non hanno vissuto quelle vicende, consapevolezza storica, sensibilità civica, convinta mobilitazione a tutela dei principi democratici sanciti dalla nostra Costituzione”.

Rinnovo pertanto il mio apprezzamento – ha proseguito il Presidente – per l’impegno profuso dall’Associazione da lei presieduta nel promuovere e coltivare una riflessione collettiva su quel periodo sofferto della nostra storia e nell’adoperarsi affinché venga fatta piena luce sugli aspetti del feroce atto terroristico, non ancora chiariti nonostante la lunga, ma non ancora conclusa, serie di investigazioni e processi”.

“Con questi sentimenti – ha concluso il Presidente Napolitano – esprimo a lei, ai feriti e ai famigliari di chi ha perso la vita in quello spietato attentato l’affettuosa, commossa vicinanza mia e dell’intero Paese”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *