Egitto: Italia-UE, negoziato politico inclusivo

By on 31 luglio 2013

Egitto-scontriIQ. 31/07/2013 – In Egitto non ci sono “alternative” ad un “serio negoziato politico inclusivo di tutte le forze politiche ai cui leaders va consentita la piena liberta’ di movimento e di espressione”: lo ha detto il Ministro Emma Bonino, che oggi, mercoledi’ 31 luglio riferira’ in Parlamento sulla situazione nel Paese mediorientale e piu’ in generale della regione. La posizione dell’Italia, espressa dalla titolare della Farnesina, e’ in sintonia con quella espressa dal capo della diplomazia europea, l’Alto rappresentante Ue per la politica estera Catherine Ashton, nella sua seconda missione al Cairo nell’arco di dodici giorni, con l’auspicio che sia avviato un “processo di transizione che tenga conto di tutti i partiti politici”, inclusi i Fratelli Musulmani.

“Riconciliazione nazionale”

 

Gli episodi di violenza hanno confermato, secondo quanto sottolineato dal Ministro Bonino, l’urgenza di avviare “subito un serio confronto tra tutte le forze politiche egiziane per la riconciliazione nazionale”. Una priorità, accompagnata dalla disponibilita’ dell’Italia di mettere in cantiere iniziative umanitarie che dovessero rendersi necessarie, che sara’ al centro della sua audizione, domani, alle Commissioni riunite Affari esteri di Camera e Senato.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *