Scuola, Msn:”Occupato Alberti”

By on 28 novembre 2012

IQ. Roma, 28/11/2012 – “L’occupazione di questi giorni dell’Istituto romano ‘Alberti’ invia un messaggio molto chiaro ai tecnici che stanno governano il nostro Paese: gli studenti sono stanchi. Stanchi di sopportare queste tasse e questi tagli, senza che nessuno indichi al contempo quale strada si debba seguire per lo sviluppo.

Le scuole cadono a pezzi, i termosifoni in alcuni istituti di Roma sono ormai solo un pezzo di arredamento, i costi per i mezzi di trasporto aumentano e nessuno mette freno alla speculazione delle case editrici. Siamo stanchi di questo Governo e del Ministro Profumo, che ci avevano promesso di ‘restituire credibilità al paese’, ma che nella realtà non sono stati in grado neanche di formulare una proposta concreta per la scuola italiana. In questi giorni di protesta, tutti gli studenti dell’Alberti si stanno impegnando per migliorare la struttura scolastica, ridipingendo i muri e dando un tocco di colore alle aule grigie e alienanti tipiche di molti Istituti romani. Continueremo la nostra occupazione e il 6 dicembre la nostra protesta proseguirà a Piazza dei Santi Apostoli con le altre scuole di Roma. Le scuole crollano, gli studenti no!”

E’ quanto dichiarano Edoardo Stacchiotti e Matteo Battarelli, rappresentanti dell’Istituto per il Movimento Studentesco Nazionale.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *