Torino batte Milano. E non parliamo di calcio

By on 8 novembre 2012

di Stefania Paradiso

Uno studio fatto dal Cnr ha messo in evidenza che respiriamo di tutto nelle nostre città.

Dalla caffeina alla nicotina, oltre allo smog e alle sostanze inquinanti.
Lo studio ha messo in evidenza come Torino sia risultata la città più densa di cocaina e cannabis, seguita da Napoli.
Rispetto al 2009 la diffusione della sostanza bianca a Torino e Bologna è aumentata del 50%, mentre in tutte e 8 le città analizzate, ovvero oltre alle due già citate, Napoli, Roma, Milano, Firenze, Verona e Palermo, si è riscontrato un aumento della cannabis nell’aria.
Ovviamente queste sostanze nell’aria non creano danni seri a chi li respira, ma i dati fanno riflettere sull’aumento dell’uso di sostanze psicotrope.
Altro dato interessante emerso dallo studio riguarda il fatto che la maggior concentrazione di queste sostanze nell’aria si ritrova nelle città universitarie.
Sarebbe però errato additare solo gli studenti come fruitori di sostanze.
L’uso della cocaina purtroppo è sempre più assiduo e crescente. Dal professionista all’adolescente, dal medico all’operaio sembra che molti non sappiano più vivere senza sniffare.
Oltre ai rischi già noti dell’uso di droga, un problema serio risiede anche nell’utilizzo di sostanze, da parte di chi spaccia, ancor più nocive per la salute.
Sempre più spesso la droga viene tagliata con anfetamine, sostanze e addirittura anestetici usati per i cavalli.
Questa cosa provoca danni ancor più seri e gravi, permanenti e nocivi, a chi ne fa uso.

Tag droga, città università, informazionequotidiana

About Redazione