Odissea per migliaia di pendolari della tratta Viterbo – Roma

By on 6 novembre 2012

Viterbo-Roma 6 Novembre 2012 (IQ). Odissea per migliaia di pendolari della tratta Viterbo – Roma. Anche questa mattina i treni hanno registrato un notevole ritardo per dei guasti su alcuni treni di linea.

Il ‘Diretto’ è stato costretto persino a far scendere tutti i passeggeri alla stazione di Cesano invitandoli a prendere un altro treno.

50 – 60 minuti di ritardo circa in una tratta la cui percorrenza (Viterbo Porta Romana a Roma Ostiense) è di circa un ora e mezza.

E’ recente un altro sostanziale ritardo per un guasto nella zona di Bassano Romano.

“Ancora una volta subiamo passivamente questi disservizi che ultimamente si stanno moltiplicando in questa tratta” – afferma uno sconsolato passeggero- .

“Dovremmo fare una class action contro Trenitalia – interviene una donna infuriata – dovrò nuovamente chiamare il mio datore di lavoro per avvisarlo del ritardo; per fortuna è comprensivo. Però mi domando, hanno tutti questa fortuna?”

Molti studenti e lavoratori hanno deciso di tornare indietro. “A causa di questo enorme ritardo sono costretto a tornare indietro e a prendermi un giorno di ferie.. Non è giusto, è una vergogna” ha urlato un passeggero al capotreno che sconsolato ha alzato le mani come a dire “io non c’entro”.

Tutti sembrano puntare sull’alta velocità… Ma chi si occupa delle tratte regionali?

About Redazione