Boom di Cassa Integrazione e famiglie in crisi

By on 6 novembre 2012

di Pietro Bardoscia

Ancora una volta un dato negativo. Si segnala un nuovo aumento per la cassa integrazione a ottobre; secondo l’Inps vi è stato un aumento del 19,3% rispetto a Settembre e del 20,6% rispetto a Ottobre 2011.

In totale nei 10 mesi del 2012 sono state 895 milioni le ore autorizzate di cassa e si prospetta di raggiungere un miliardo.

Una situazione al limite comprovata anche dal  comunicato della CIA (confederazione Italiana Agricoltori) che ha dichiarato come la maggioranza degli italiani siano costretti a tagliare su carne, ortofrutta e pane per ad arrivare a fine mese, acquistando presso i discount prodotti di primo prezzo.

Ma cerchiamo di analizzare nel dettaglio tutti gli aumenti di spesa di questo 2012:

– Alimentazione: (+7%) pari a una spesa aggiuntiva annua di 392 euro.

– Treni, compresi quelli pendolari: spesa aggiuntiva di 81 euro all’anno

– Trasporto pubblico locale: aumento pari a +28-30% con un valore assoluto di 48 euro

– Servizi bancari + mutui + bolli: aumento di 93 euro all’anno

– Carburanti, comprese accise regionali: spesa aggiuntiva di 276 euro all’anno. Si tratta di una delle voci più pesanti.

– Detersivi e prodotti casa: aumenti per 123 euro all’anno

– Assicurazione auto: aumenti di +6% pari a 78 euro.

– Tariffe autostradali: aumento del 3% pari a 53 euro all’anno

– Tariffe gas: +11% pari a 113 euro annuali.

– Tariffe elettricità: + 21% pari a 110 euro in più. Vale lo stesso discorso fatto per il gas

– Tariffe acqua: aumenti tra il 5 e il 6% pari a 22 euro all’anno

– Tariffe rifiuti: +9-11% pari a 63 euro annuali

– Riscaldamento: aumenti del +12% pari a 195 euro.

– Addizionali territoriali: 150 euro in più all’anno.

– Imu prima casa: 405 euro. E’ il vero salasso del 2012

– Libri e corredo scolastico: +4% pari a 53 euro.

6 Novembre 2012

About Redazione